Caserta, Movida violenta: Marino firma l’ordinanza concordata in comitato ordine pubblico



Il divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione ed in qualsiasi contenitore, tutti i giorni dalle ore 22:00 e fino 08:00, nelle aree pubbliche, aperte al pubblico e soggette ad uso pubblico di tutta la Città, ad eccezione del servizio ai tavoli sulle aree in concessione di occupazione di suolo pubblico;

il divieto sull’intero territorio comunale della vendita al dettaglio per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche, dalle 20:00 alle 08:00 del giorno successivo, per tutti gli esercizi di vicinato, attività artigianali o attraverso distributori automatici e dalle 22:00 la vendita delle altre bevande da asporto in contenitori di vetro a tutte le attività commerciali;

il divieto assoluto di somministrazione di alimenti e bevande o vendita per i pubblici esercizi e attività artigianali, dalle ore 24:00 e fino 08:00 del giorno seguente, dal venerdì alla domenica nelle strade incluse nel quadrilatero via Roma, via Unità Italiana, via San Carlo, piazza Vanvitelli, via Gasparri, via C. Battisti;

la chiusura dei locali ubicati nel quadrilatero suddetto con sgombero degli avventori/clienti dalle 00:30;

per gli stessi locali il divieto di diffusione della musica dalle ore 22:00;

Sono questi i punti principali dell’ordinanza n.65 firmata dal sindaco Carlo Marino, i cui contenuti sono stati condivisi nel corso della riunione di ieri del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata per esaminare la tematica della sicurezza nei luoghi della movida casertana, a seguito del grave episodio verificatosi nella notte del 29 agosto scorso, con un accoltellamento costato la vita ad un giovane di 18 anni. Gli ultimi dettagli del provvedimento sono stati definiti nel corso della riunione tecnico-operativa svoltasi questa mattina e che precede un nuovo incontro del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica già programmato per il pomeriggio di oggi.