Elio Coppola trio feat. Jesse Davis ospiti al Pompei Jazz Festival

Elio Coppola trio insieme al sassofonista Jesse Davis, erede di Charlie Parker saranno gli ospiti del Pompei Jazz Festival, Giovedì 22 Luglio presso Piazza Immacolata a Pompei alle ore 21, ingresso libero.

L’alto sassofonista JESSE DAVIS è una dei più importanti esponenti del jazz contemporaneo di New Orleans, dove è nato nel 1965. Ha seguito la tradizione della famiglia Marsalis e di altri musicisti jazz di Crescent City. Non sorprende che abbia studiato con Ellis Marsa- lis al New Orleans Centre for Creative Arts. 

Premiato come miglior musicista di jazz nell 1989 durante il Downbeat Music Fest in Phi- ladelphia, come sideman, Jesse ha fatto esperienza con Jack McDuff, Cecil Payne, Illinois Jacquet, Jay McShann, Chico Hamilton, Junior Mance, Kenny Barron, Tete Montoliu, Ce- dar Walton, Benny Golson, Tana-Reid, The Newport All Stars, Roy Hargrove, Milt Jackson, Hank Jones, Wynton Marsalis e tanti altri artisti internazionali. 

Nel 1996 debutta anche come attore, nel ruolo del classico sassofonista alto Earl Warren nel celebre film di Robert Altman Kansas City, con la regia di Clint Eastwood. 

Altrettanto influenzato da Charlie Parker, Cannonball Adderley e Sonny Stitt, Jesse stupisce e delizia il pubblico grazie alla sua tecnica impeccabile e la sua inclinazione naturale al blues. La sua musica è stata descritta come neo-bop ma, come dice, … tutto quello che voglio fare è suonare musica meravigliosa… con passione. 

Per l’occasione il sassofonista sarà accompagnato dal trio formato da ELIO COPPOLA, uno dei batteristi più in vista negli ultimi anni sulla scena internazionale, già al fianco di Joey De Francesco, Benny Golson e Peter Bernstein solo per citarne alcuni: DANIELE CORDISCO alla chitarra, vincitore del premio Massimo Urbani e sicuramente uno dei chitarristi più interessanti degli ultimi anni sulla scena italiana e non solo già al fianco di artisti come Ronnie Cuber, Dado Moroni, Sarah McKenzie ed ANTONIO CAPS all’organo hammond, virtuoso e erede della tradizione organistica di Jimmy Smith e Jack McDuff.

Il gruppo proporrà un repertorio di classici della musica jazz e blues afroamericana sapien- temente riarrangiati per uno spettacolo molto emozionante e dal forte impatto sonoro.