Caserta, Istituto “Terra di Lavoro” : Le lezioni iniziano con due giorni di anticipo



Il primo giorno di scuola è importante non solo per gli studenti ma anche per i docenti, i quali devono stabilire l’iniziale approccio con allievi che non conoscono e stimolare il loro interesse, suscitando curiosità fin dall’accoglienza. In Campania l’inizio del nuovo anno scolastico è  previsto per mercoledì 15, ma all’Istituto “Terra di Lavoro” di Caserta   l’inizio è anticipato a lunedì 13, dove  suonerà la prima campanella per gli amati allievi dopo il forzato stop per l’emergenza coronavirus. Tutto è pronto in maniera scrupolosa osservando le norme vigenti previste, l’accoglienza – evidenzia la preside Emilia  Nocerino – sarà effettuata con grande calore.  Infatti, il suo staff è pronto a ricevere gli allievi per affrontare un nuovo percorso scolastico, nelle classi – sottolinea la vice-preside Brunella Arena – sarà rispettato il distanziamento e tutte le vigenti norme, anche con percorsi differenziati per l’entrata e l’uscita degli allievi. Prepararsi al primo giorno di scuola significa predisporre in classe un ambiente cordiale e accogliente, consapevoli dell’importanza del momento e di un’emozione che interessa non solo i ragazzi, ma anche per i docenti, infatti, l’ingresso in un ambiente nuovo per gli allievi, deve in loro stimolare coinvolgimento e curiosità. Solo così verranno, successivamente, con gioia e troveranno un ambientamento sempre migliore. Infine, nei prossimi giorni,  nel cortile della scuola sarà presente il camper vaccinale su iniziativa della ASL Caserta e della Regione Campania, dove sarà possibile vaccinarsi, senza alcuna prenotazione, muniti di tessera sanitaria e di un documento d’identità. Naturalmente i maggiorenni potranno farlo per libera scelta, mentre i minorenni dovranno essere autorizzati dai genitori.