SPARTACUS RUGBY SOCIAL CLUB: i volontari risistemano il campo sportivo, danneggiato dalla tromba d’aria 

Come tutta la zona di San Nicola la Strada la sera del 12 marzo anche l’impianto sportivo del CIAPI in affido allo SPARTACUS RUGBY SOCIAL CLUB è stato investito dalla furia della tromba d’aria.

L’area di gioco rappresentata dal manto erboso è stata ricoperta di materiali strappati dalla furia del vento dai palazzi circostanti, calcinacci, lamine di bitume, grondaie, scossaline anche di diversi metri. Inoltre due alberi di oltre 10 mt di altezza sono stati abbattuti agli estremi opposti del rettangolo del campo, causando ingenti danni alla recinzione. 

Una panchina con relativa copertura in ferro  per i giocatori, di oltre 5 mt di lunghezza, è stata divelta dal bordo campo e scaraventata a decine di metri di distanza, sull’area destinata agli spettatori, rendendo di fatto inagibile l’area interessata.

Nella stessa zona  è stato sollevato e ribaltato il Gazebo che accoglie il team per il Terzo Tempo post-partita, finendo sulla casetta in legno,  soprannominata dalla squadra “Club House”, spostandola di circa 20 cm ed alzandone in parte il tetto.

Anche le strutture in muratura che accolgono gli spogliatoi hanno subito dei danni  relativamente ad alcune tegole di copertura.

Niente ha fermato la voglia degli Atleti e del TEAM di poter esprimere l’ orgoglio e la determinazione che trovano nella pratica del Rugby. Pertanto già il 13 mattina un manipolo di volontari si è prodigato per ripulire il Campo di gioco, tagliare e rimuovere gli alberi abbattuti dal vento, e nel pomeriggio con il sostegno dei compagni accorsi di recuperare la panchina, rimontare il Gazebo e riassemblare la mini Club House, che tenacemente ha sopportato la furia degli elementi.

Così la Squadra ha potuto scendere in Campo per gli allenamenti, malgrado il tempo piovoso e  lo strascico della bufera appena passata.

LASCIA UN COMMENTO