In nome di Federica, gli studenti del Diaz si mobilitano contro l’inerzia dell’amministrazione Casertana

La vicenda

Una caduta in moto, dovuta molto probabilmente all’asfalto rovinato dalle buche, è costata il ricovero in gravissime condizioni ad una studentessa del Liceo Scientifico di Caserta. L’incidente è avvenuto intorno alle 17 di lunedi 25 novembre. Sembra che Federica abbia perso il controllo della sua moto a causa di un dislivello del manto stradale sbattendo violentemente sull’asfalto. Grazie alla segnalazione di un commerciante che è accorso subito in strada, l’intervento del 118 è stato immediato. Federica ora è ricoverata in coma farmacologico nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Caserta riportando danni al rene ai polmoni e agli arti inferiori.

Il triste evento della compagna ha portato gli studenti del Diaz a scagliarsi contro l ‘amministrazione comunale organizzando un corteo/protesta per la disastrosa situazione del manto stradale della nostra città, preoccupati per la propria e altrui integrità fisica, soprattutto per chi percorre il tratto con un motoveicolo. Con lo slogan #casertanonsibuca, scenderanno in piazza lunedì mattina partendo dal Liceo Diaz intorno alle ore 9,00, chiedendo la partecipazione di tutti i casertani per “scuotere questa amministrazione distratta”, per sentirsi responsabili in prima persona ed essere quel mattone che insieme ad altri può favorire la costruzione di un edificio collettivo a vantaggio di tutti.

“Ragazzi chiedo una mano a tutti per far vedere quanto siamo forti tutti uniti! – ha scritto il rappresentante d’istituto del liceo Diaz Filippo Maturi su Facebook nel lanciare l’evento – Chiedo l’assenza di simboli di movimenti, partiti, collettivi e tutto ciò che ha a che fare con la politica”solo striscioni di solidarietà e coraggio per la loro compagna Federica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here