Caserta. Città Futura: “Più trasparenza nella gestione dei beni comuni”

“Dopo aver letto e sentito le critiche che ingiustamente o forse volutamente hanno fatto seguito all’interrogazione che il nostro direttivo, tramite il nostro capogruppo e consigliere comunale Enzo Bove, ha presentato all’ultimo question time comunale , con il presente comunicato e’ nostra intenzione specificare quando segue:
Città Futura è favorevole alla gestione delle villette, in sintonia ovviamente con il regolamento votato in consiglio comunale nel 2017 per la gestione dei beni pubblici.
Riteniamo però che la gestione , secondo una norma basilare di democrazia, deve essere affidata previo bando pubblico e valutazione proposte da parte dell’amministrazione che deve individuare l’elenco dei beni.
Abbiamo semplicemente chiesto copia del contratto stipulato fra il comune e le associazioni/ cittadini che attualmente gestiscono alcune villette in città.
Vogliamo leggere i contenuti e capire se l’amministrazione comunale nell’accordo e al momento della consegna delle chiavi ha specificato per iscritto gli orari di apertura e chiusura di questi spazi verdi che sono e restano di proprietà della città.
Tutto questo è nato in seguito al fatto che tanti cittadini ci hanno contattato per farci presente che gli orari di apertura e chiusura di queste ville dipendono spesso dagli impegni o se preferite dalle “comodità” di alcune persone e comunque non certamente da una tabella oraria stabilita.
Il nostro è semplicemente l’ennesimo invito alla trasparenza che facciamo al Sindaco e all’intera Giunta comunale affinché ci sia più rispetto delle regole e in questo caso di un contratto che prevede per gli affidatari delle chiavi solo l’apertura e la chiusura delle ville peraltro in orari stabiliti.
Tutto il resto pranzi organizzati, mini concerti, fiere o richiesta soldi per autogestione non è previsto nel contratto quindi illegale”.

LASCIA UN COMMENTO