ZTL A CORSO GIANNONE, ‘CASERTA NEL CUORE’ DICE NO: “VI SPIEGHIAMO LE VERE RAGIONI DI MARINO”.

“Istituire la ZTL a Corso Giannone è un provvedimento drastico e di dubbia logica, in mancanza di infrastrutture adeguate quali bus navetta”.
Il Comitato cittadino di ‘Caserta nel cuore’ interviene nel dibattito accesosi in città in vista dell’avvio giovedì della zona a traffico limitato lungo Corso Giannone e chiede al Sindaco Carlo Marino la sospensione dell’Ordinanza e un dibattito serio sulle ragioni della stessa.
“Non convince la spiegazione del sindaco Marino secondo il quale la Ztl è finalizzata a ‘salvaguardare la salute dei nostri figli’, perché altrimenti lo stesso provvedimento dovrebbe scattare anche su altre strade, come Via Roma, che hanno simili concentrazioni di istituti scolastici. La verità è diversa e risiede nel D.Lgs 155 del 2010 che, tra le altre cose, impone ai Sindaci lo stop alla circolazione in caso di superamento per più di 35 giorni all’anno dei valori massimi di inquinamento da Pm10. La centralina di corso Giannone nel 2018 ha segnalato 27 sforamenti, con questo provvedimento egli prova a non avere analoghe situazioni per il 2019. La Ztl non risolve il problema, ma evita una grana al sindaco mascherandola con una improvvisa preoccupazione per la salute di (alcuni) bambini”.

LASCIA UN COMMENTO