RAGAZZI IN AULA, ZINZI: “DAGLI STUDENTI LA RICHIESTA ALLA REGIONE DI UN MAGGIORE IMPEGNO SU SCUOLA E DISABILITA’”.

“Con la proposta di legge illustrata oggi dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Maddaloni 1Villaggio i giovani hanno mandato un segnale chiaro alla Regione Campania: più attenzione al comparto scuola e alla disabilità”.
A dichiararlo è stato il consigliere regionale, Gianpiero Zinzi, che questa mattina ha presieduto una seduta di Consiglio regionale nell’ambito del progetto ‘Ragazzi in Aula’. A sedere tra i banchi dell’Assise è stata una rappresentanza di studenti delle seconde classi della scuola secondaria di primo grado dell’Ic Maddaloni 1Villaggio che hanno illustrato, e poi approvato, la proposta di legge “Smart Schools”. Ad accompagnare gli studenti sono stati i docenti Vincenzo Negro, Corrado Balletta, Tsao Tsu Cevoli e Giovanni Caropreso.
“I ragazzi – spiega Zinzi – immaginano una scuola moderna e tecnologicamente avanzata che possa essere sempre più in grado di formare gli adulti del domani e che garantisca a tutti le stesse possibilità. Il riferimento ai compagni diversamente abili sta a testimoniare un’attenzione al sociale che tocca evidentemente in maniera più incisiva i più giovani. Da loro le istituzioni dovrebbero prendere esempio per colmare un gap purtroppo ancora forte”.
La pdl – finalizzata a migliorare radicalmente dal punto di vista tecnologico e digitale le scuole – si compone di 7 articoli e prevede tra le altre cose l’adozione di ‘smart schoolbags’ ossia zaini 2.0 e smart desks, ossia banchi 2.0 dotati di computer con tastiere e monitor incorporati nel banco ed altri strumenti tecnologicamente avanzati per la didattica.