Consegnate ai cittadini le prime biocompostiere. L’Assessore Liccardo: “Presto un nuovo bando”

MADDALONI (Caserta) – Consegnate stamane in biblioteca le prime sette biocompostiere ai cittadini maddalonesi alla presenza dell’Assessore all’Ambiente Salvatore Liccardo, del funzionario comunale Arturo Cerreto e del dott. Papa del Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi). Ai cittadini intervenuti sono state spiegate e rese note le modalità di utilizzo delle biocompostiere, di proprietà del Comune e concesse in comodato d’uso gratuito, oltre naturalmente agli obblighi che devo essere osservati dagli utenti che si dedicheranno al compostaggio domestico, rinunciando di conseguenza a depositare l’umido in strada. Oltre ai sette cittadini, risultati idonei su 11 domande presentate, hanno richiesto la compostiera anche due istituti scolastici del territorio. “Sicuramente ci aspettavamo una risposta più numerosa da parte dei cittadini – ha dichiarato l’assessore Liccardo – e siamo quindi consapevoli della necessità di migliorare la comunicazione su questo tema. E’ fonte però di soddisfazione l’aver avviato una pratica moderna che tiene conto dell’ambiente cittadino, del rispetto delle norme della raccolta differenziata e che porta vantaggi alle tasche dei cittadini”. L’utilizzo della biocompostiera infatti comporta un risparmio sulla Tari per il cittadino del 20%. Prima della consegna del materiale ai cittadini, l’assessore Liccardo ha ricordato che prossimamente si aprirà un nuovo bando per l’assegnazione delle restanti compostiere.

LASCIA UN COMMENTO