Ultime Notizie
Home / Cultura / Eventi / 12-13 ottobre. Mini-tour campano del giornalista e scrittore Simone Costa autore del romanzo “I favolosi anni ’85”, Edizioni Spartaco

12-13 ottobre. Mini-tour campano del giornalista e scrittore Simone Costa autore del romanzo “I favolosi anni ’85”, Edizioni Spartaco

Mini-tour campano per Simone Costa, giornalista di La7, in libreria con il romanzo fresco di stampa “I favolosi anni ’85” pubblicato da Edizioni Spartaco.

 

          Prima tappa sarà Napoli:giovedì 12 ottobre 2017, a partire dalleore  19Simone Costa presenterà il romanzo “I favolosi anni ’85” (Edizioni Spartaco) da Evaluna Libreria Cafè, inpiazza Vincenzo Bellini 72, dialogando con la giornalista Titta Fiore, caporedattore Cultura e spettacoli del quotidiano “Il Mattino”, e conTiziana Di Monaco, editore. Gli interventi saranno coordinati dalla blogger Viviana Calabria.

 

          Il giorno dopo sarà la volta di Aversa: nella suggestiva cornice del Chiostro della Chiesa di San Francesco, in piazza Don Peppe Dianavenerdì 13 ottobre 2017, a partire dalle ore 19Simone Costapresenterà il romanzo “I favolosi anni ’85” (Edizioni Spartaco), dialogando con la giornalista Alessandra Tommasino. Il reading sarà a cura degli attori Rosario Copioso e Dario Pietrangioli di Drama teatro studio Curti (Ce). Per la casa editrice sarà presente Tiziana Di Monaco.

 

Il libro

Marco Cocco, autore deluso, ex alcolista, dopo anni di rifiuti riesce finalmente a piazzare la trasmissione vincente: I favolosi anni ’85. La nostalgia è la chiave del programma, che ha subito un gran successo. L’idea semplice e per questo geniale sta nella costruzione di ricordi positivi in cui tutti possano riconoscersi: il profumo del piatto preferito da bambini, l’amore sbocciato da adolescenti su una spiaggia, la vittoria della Nazionale ai Mondiali di calcio. A dare voce alle storie è lo speaker arrivista, calcolatore ma bravissimo, Charlie Poccia. Sulle sue tracce cerca di mettersi Irene Castello. Manager in carriera, al culmine dell’affermazione professionale la giovane donna si ammala di una sindrome unica: non riesce più a decifrare le parole della gente, che per lei suonano come bisbiglii incomprensibili. Chissà se la dolcezza amara delle frasi ascoltate alla radio riuscirà a riportarla alla normalità.

 


Ti potrebbe interessare anche

​“Tuscany Open Taekwondo”: Caputo convincente ad Arezzo, conseguita altra medaglia.

AREZZO. E’ un avvio di stagione agonistica coi fiocchi quello di Giuseppe Caputo.  Il teverolese, …