#SCUOLA CASERTA, SOPRALLUOGO AL BUONARROTI: RIAPRIRA’ NEL 2019

Tabella di marcia dei lavori rispettata, il Buonarroti di Caserta riaprira’ nel 2019.

Una delegazione del Tavolo Tecnico Permanente, inerente le problematiche degli istituti scolastici di proprietà della Provincia, istituito presso l’Ente, ha fatto visita all’Istituto “Buonarroti” di Caserta, attualmente sotto sequestro preventivo per problemi strutturali per i quali sono in corso i lavori di adeguamento.

Il sopralluogo è stato fortemente voluto dal Consigliere Provinciale, Vincenzo Galantuomo, delegato alla presidenza del Tavolo, per dare risposte concrete alla popolazione scolastica del “Buonarroti” e ai genitori, circa lo stato di avanzamento dei lavori e la conseguente riapertura dell’Istituto prevista per il prossimo anno scolastico.

Un’azione, dunque, che si muove nel solco tracciato dal Presidente Giorgio Magliocca, che, con determinazione, ha voluto l’istituzione di questo Tavolo.
Il Direttore dei lavori, architetto Salvatore Merola, ha dettagliato ai presenti i complessi lavori strutturali cui è stata sottoposta la struttura, confermando l’impegno a rispettare la tabella di marcia per consentire la consegna dei lavori ed il relativo collaudo entro il mese di luglio, salvo imprevisti di natura meteorologica, che potrebbero rallentare i tempi.
Il rilancio del territorio nella sua interezza, ha detto il consigliere Galantuomo, passa per una definizione e distinzione chiara dei ruoli della politica e dell’amministrazione. Il Tavolo tecnico itinerante è il segno tangibile di una nuova stagione politica che, uscendo dal “palazzo”, nelle azioni di indirizzo prima ed in quelle di controllo poi esplicita la sua missione.
Erano presenti tra gli altri Maria Rosaria Manco (CISL Scuola), Umberto Marzuillo (Rete genitori), Pasquale Malatesta (Componente studenti), la dott.ssa Mariagrazia Guarino (MIUR Ambito Caserta), l’ing. Paolo Madonna (Dirigente III Settore della Provincia) nonché la Dirigente Scolastica dell’Istituto Buonarroti Vittoria De Lucia, che si è detta emozionata nel rivedere il luogo ove esercita la sua azione di leadership educativa e formativa.

LASCIA UN COMMENTO