Ricostruzione virtuale di Caserta Vecchia, il progetto hi-tech firmato Diaz

Al Diaz gli alunni della III C, Carlo Iodice e Pietro Minutolo, emozionatissimi, hanno attivato dal PC una suggestiva visita virtuale ad un museo virtuale in cui sono racchiuse opere d’arte dislocate, nella realtà, in vari siti museali. Un vero e proprio Museo tematico che realizza una visione di insieme impossibile, ma resa possibile da un programma messo a punto dai ragazzi della III C del Diaz sotto la guida del loro docente di Informatica Pasquale Ferraresi e l’ausilio degli ingegneri della Immensive giovane, ma già affermata start up che è impegnata su progetti in diversi campi di applicazione su tutto il territorio nazionale.
Nell’ambito del protocollo d’intesa siglato con il Preside Luigi Suppa e con l”avv Carlo Marino Sindaco del Comune di Caserta e l’Ing. Francesco Sorrentino per la startup Immensive che, unitamente al prof Pasquale Ferraresi, responsabile del progetto, formerà e supporterà gli studenti del Liceo scientifico Diaz con l’obiettivo di realizzare una ricostruzione virtuale dell’antico sito di Caserta Vecchia, forte dell’esperienza in materia di visite immersive. Nello specifico, l’esperienza riguarderà la ricostruzione storica dell’ antico sito e attraverso l’esperienza multisensoriale riprodurrà stimolazioni visive, uditive e, eccezionalmente, anche termoigrometriche, al fine di aiutare i turisti a comprendere meglio le condizioni ambientali e storiche .
Una sinergia tra territorio, scuola e giovani ingegneri impegnati nella start-up Immensive ,realtà innovativa che sviluppa applicazioni di realtà virtuale immersiva e realtà aumentata per vari campi di applicazione. Immensive ha sede a Parete (CE) e sta sviluppando diversi progetti sul territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO