Presentato #lettialbar. Quattro locali della movida casertana “offriranno” 31 libri ai clienti. A gennaio pronte due iniziative

Un nuovo modo di proporre cultura, facendo innamorare dei libri i clienti-avventori di alcuni bar della movida casertana, offrendo loro un “menù letterario” molto vario, composto da ben 31 titoli di qualità. Con questi obiettivi è nata “#lettialbar”, iniziativa promossa dal Rotary Club “Caserta Reggia” in collaborazione con “Festbook”, la Festa della creatività, dei libri e della follia, le librerie “Pacifico”, “Giunti al Punto” e “Guida”, e i quattro locali che ospiteranno i libri da “offrire” ai clienti, ovvero “Barbeq” di corso Trieste, il “Gran Caffè Margherita” di piazza Dante, il “Folie Café” di piazza Vanvitelli e “L’Altro Caffè” di piazza Matteotti.

Alla presentazione, avvenuta stamani presso il bar “Barbeq” di corso Trieste, sono intervenuti il sindaco di Caserta, Carlo Marino, il presidente del Rotary Club “Caserta Reggia”, Roberto Mannella, il giornalista Luigi Ferraiuolo, curatore di #lettialbar, che ha moderato l’incontro. Presenti anche Ugo Di Monaco ed Eliana Riva, in rappresentanza delle case editrici Spartaco e Spring, che hanno deciso di aderire all’iniziativa, Antonio Di Lorenzo e Francesca Saladino del “Poetry Slam” di Caserta, che sosterranno #lettialbar, la presidente incoming del Soroptimist Caserta, Giulia Polverino, il preside della Scuola Media “Salesiani”, Agostino Barone, e Remigio Truocchio in rappresentanza del Rotary di Sant’Agata de’ Goti.

“La rete costruita da #lettialbar – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – è la dimostrazione che si ci si unisce attorno ad idee valide ed innovative la città di Caserta può aggregare e fare cultura”.

“Allargheremo la rete di soggetti che sostengono il progetto, – ha aggiunto il presidente del Rotary Club Caserta Reggia, Roberto Mannella – così da farlo diventare un momento fisso ed unificante del nostro territorio. Siamo già riusciti a coinvolgere un nuovo locale, che è ‘L’Altro Caffè’ di piazza Matteotti”.

“#Lettialbar parte dal territorio – ha proseguito il giornalista Luigi Ferraiuolo, curatore dell’iniziativa – con un’idea unica a livello nazionale, capace di invertire il trend italiano sulla lettura e sulla cultura. Se la movida non va in libreria, portiamo le librerie nella movida. I primi due appuntamenti saranno a gennaio. Il 4 avremo ospite Paolo Piccirillo al ‘Folie Cafè’ di piazza Vanvitelli, mentre il 13 un libro-concerto con Antimo Magnotta”.

L’iniziativa ha visto il Rotary donare ai locali 31 libri di diverso genere e di autori prevalentemente casertani, campani o che comunque hanno ispirato le loro storie al Meridione. E’ stato allestito, quindi, una sorta di “menù letterario” al quale gli avventori potranno liberamente attingere. Un altro obiettivo dell’iniziativa è quello di dar vita ogni mese ad incontri culturali e letterari, partendo dai quattro bar che hanno aderito al progetto. Protagonisti di questi momenti di confronto, naturalmente, saranno alcuni tra gli autori presenti nella selezione di testi donati ai locali.

Questo l’elenco dei titoli donati ai locali da parte del Club Rotary Caserta Reggia per il progetto #lettialbar:

  1. “Il suggeritore” di Donato Carrisi
  2. “Non avevo capito niente” di Diego De Silva
  3. “Fragile è la notte” di Angelo Petrella
  4. “La vita prodigiosa” di Isidoro Sifflotin di Enrico Ianniello
  5. “Montedidio” di Erri De Luca
  6. “La Manutenzione” degli affetti di Antonio Pascale
  7. “Zoo col semaforo” di Paolo Piccirillo
  8. “Il Consiglio d’Egitto” di Leonardo Sciascia
  9. “Il caffè sospeso” di Luciano De Crescenzo
  10. “Via Gemito” di Domenico Starnone
  11. “Putin. Vita di uno zar” di Gennaro Sangiuliano
  12. “Terroni” di Pino Aprile
  13. “L’oro della Camorra” di Rosaria Capacchione
  14. “Storia della Camorra” di Francesco Barbagallo
  15. “L’amica geniale” di Elena Ferrante
  16. “Il pallido sole che scotta” di Francesco de Core
  17. “I Santi patroni” di Marino Niola
  18. “Da Pietrelcina. L’altro Padre Pio” di Luigi Ferraiuolo
  19. “Ho rubato la pioggia” di Elisa Ruotolo
  20. “Storie di primogeniti e figli unici” di Francesco Piccolo
  21. “L’audace colpo di quattro di Rete Maria che sfuggirono alle miserabili monache” di Marco Masullo
  22. “Meno Male” di Giangiacomo Schiavi
  23. “Il resto della settimana” di Maurizio De Giovanni
  24. “Dove sei stato” di Giusi Marchetta
  25. “Benvenuti in casa Esposito” di Pino Imperatore
  26. “Il conto delle minne” di Giuseppina Torregrossa
  27. “Controstoria dell’Unità d’Italia. Fatti e misfatti del Risorgimento” di Gigi di Fiore
  28. “La manomissione delle parole” di Gianrico Carofiglio
  29. “Castel Volturno” di Sergio Nazzaro
  30. “Cose di cosa nostra” di Giovanni Falcone con Marcelle Padovani
  31. “I dubbi di Salaì” di Monaldi e Sorti

 

LASCIA UN COMMENTO