Preludio a un bacio”: Laudadio al PalArti, tra jazz e rivelazioni

CAPODRISE (Caserta). Tony Laudadio incarna l’eclettismo nell’arte. Attore di teatro e di cinema, regista, drammaturgo, musicista (per diletto) e scrittore. Il 14 aprile, alle 18, nell’ambito della rassegna “In cerca del padre”, Laudadio sarà ospite del Palazzo delle Arti di Capodrise per presentare, in parole e musica, “Preludio a un bacio”, di NN Editore. L’evento si aprirà con un reading, che avrà come contrappunto una performance jazz, con l’autore al sax, Corrado Laudadio al basso e Carmine Silvestri alle percussioni. Seguirà un dialogo con l’attore Paolo Mazzarella e con Francesca Coscia, del gruppo di lettura del PalArti, moderato da Tina Raucci.

 Scopri di più:goo.gl/zr1aLH

La trama

Emanuele vive in un tugurio nel sottosuolo di un palazzo (di Caserta). Ha cinquant’anni e ha rinunciato a ogni affetto; tranne a quello di Maria, una ragazza bella e testarda che lavora in un bar e che si prende cura di lui. Un giorno, siamo quasi a Natale, qualcuno lo tramortisce con un colpo in testa. Dimesso dall’ospedale, scopre di aver acquisito il «superpotere» della normalità: la sua apatia scompare e le persone e le cose brillano di nuovi colori. E, poiché la vita sembra finalmente sorridergli, decide di stendere una lista dei debiti e di rimediare agli errori di un passato sprecato. Ci riuscirà? Proseguendo nella lettura, tra tensioni, risoluzioni e improvvisazioni, come in una partitura jazz, si saprà di quale natura sia il legame tra Emanuele e Maria, quello tra lui e Angela, la madre di Maria; e quali sviluppi avrà l’incontro con Alfredo, che di Angela è il marito e di Maria, in apparenza, il padre. Tutto si chiarirà nel tempo breve e sospeso delle feste, con un crescendo all’Epifania: il giorno della rivelazione, per l’appunto. E di un finale inatteso.

L’opera

“Preludio a un bacio” è un romanzo evocativo, intenso, un atto d’amore verso la vita e la musica. È dedicato a chi sa perdersi tra i profumi e i colori della sua città, a chi ascolta tutto l’anno le canzoni di Natale, a chi possiede il «superpotere» della normalità. E a chi si è trovato a piangere lacrime in bianco e nero per una vita non vissuta, per poi scoprire che in quello spazio bianco si sono decise le sorti della sua felicità. «Dannata felicità!».

 La biografia

Tony Laudadio è un attore che ha lavorato con i più grandi interpreti (Fabrizio Bentivoglio, Luca Zingaretti, John Turturro, Margherita Buy, Toni Servillo) e registi (Marco Risi, Nanni Moretti, Paolo Sorrentino) del teatro e del cinema italiano e internazionale.  Ha scritto e curato la regia di opere teatrali di successo e, negli ultimi anni, presta, con grande efficacia, storie e personaggi alla letteratura. “Preludio a un bacio” è il suo quarto romanzo, fresco di stampa.

 

LASCIA UN COMMENTO