Il fenomeno fantasy francese arriva finalmente in Italia.

In un universo composto da ventuno arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra, vive Ofelia. Originaria dell’arca “Anima”, è una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatrice di un museo finché le Decane della città decidono di darla in sposa al nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi. Questo significa trasferirsi su un’altra arca, “Polo”, molto più fredda e inospitale di Anima, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra loro. Ma per quale scopo è stata scelta proprio lei? Tra oggetti capricciosi, illusioni ottiche, mondi galleggianti e lotte di potere, Ofelia scoprirà di essere la chiave fondamentale di un enigma da cui potrebbe dipendere il destino del suo mondo.

aprile 2018, pp. 512, e-Book; ISBN: 9788866329817; Traduzione: Alberto Bracci Testasecca; Area geografica: Letteratura francese; edizioni e/o

Fidanzati dell’inverno è il primo volume di una saga fantastica (L’Attraversaspecchi) dell’autrice Christelle Dabos a cui seguirà la pubblicazione degli Scomparsi di Chiardiluna e La memoria di Babele. Una serie letteraria che mescola sapientemente Fantasy, Belle Époque, Steampunk, creando un’atmosfera unica in grado di sedurre completamente il lettore

Di particolare interesse è il suggerimento che compare sul sito della casa editrice che ha pubblicato questo libro (edizioni e/o), infatti scorrendo nella pagina dedicata ai Fidanzati dell’inverno possiamo leggere:
“Una saga per chi ha amato…
Philip Pullman, la sua fantasia e le sue atmosfere.
Twilight per la storia d’amore tra un uomo misterioso e tormentato ma capace di profonde passioni e una ragazza apparentemente impacciata, ma piena di risorse.
Hunger Games per le incredibili avventure e per l’azione politica dei protagonisti che vogliono rovesciare un sistema di potere.
Harry Potter per la ricchezza e l’articolazione del suo magico mondo.”

In realtà, la principale ispirazione di tale fantasy sembra essere Alice nel paese delle meraviglie; infatti, Ofelia, la protagonista, è costretta ad affrontare un percorso di formazione attraverso un labirinto di enigmi, inganni e giochi di specchi (spesso non soltanto metaforici). Numerosi sono i riferimenti, non solo a questo libro, ma anche ad altri capisaldi del fantasy, basta rifarsi alla lista citata poc’anzi per farsi un’idea. Christelle Dabos riesce a intrecciare tanti elementi già conosciuti con estrema maestria, rendendo la storia incredibilmente avvincente.

Fidanzati dell’inverno, primo capitolo di una saga che sta conquistando migliaia di lettori giovani e adulti, vendendo ben duecentomila copie soltanto in Francia, ma che sta riscuotendo grandissimo successo anche negli altri Paesi. Di sicuro si sentirà parlare ancora a lungo di Christelle Dabos, soprattutto dai suoi lettori che attendono con trepidante attesa il secondo capitolo della storia.

LASCIA UN COMMENTO