Caserta, Lo stadio del nuoto riapre le porte: via libera per operatori e atleti

Da martedì 15 settembre riprendono, ufficialmente, le attività allo Stadio del Nuoto di Caserta: a comunicarlo è Giuseppe Guida che, in qualità di presidente dell’AGIS, gestisce, tra gli altri, un impianto diventato il fiore all’occhiello dell’Italia centro-meridionale. Tante le società e i nuotatori provenienti da tutta Italia, che, da tempo, hanno scelto questa struttura per i propri allenamenti quotidiani. Gioiello per efficienza, organizzazione e pulizia, nonché per l’ampia opera di abbattimento di tutte le barriere architettoniche, per consentire autonomia di movimento alle persone con disabilità, lo Stadio riapre le porte dopo la pausa estiva e, soprattutto, dopo il periodo di fermo dovuto all’emergenza sanitaria. La sua riapertura segue a quella del Palazzetto dello Sport, avvenuta ad inizio mese, dopo un restyling durato qualche tempo. “Riapriamo con tutte le dovute precauzioni ha dichiarato Guida- e con la consapevolezza di offrire a tutti un impianto sportivo di altissimo livello; da martedì, gran parte delle società riprenderanno a frequentare lo Stadio mentre, dal primo ottobre, tutte ricominceranno a pieno regime”. Non solo professionisti del nuoto, però. Come da capitolato di appalto, infatti, dal 15 rientreranno anche tutti i lavoratori che prestano il loro servizio nella struttura. “Faccio il mio in bocca al lupo a tutte le società e agli atleti– ha aggiunto- per un anno proficuo per allenamenti e competizioni; allo stesso modo, auguro buon lavoro agli operatori dello Stadio del Nuoto, che, da sempre, contribuiscono a rendere questa struttura pulita, ordinata e funzionale come poche”. Naturalmente, lo Stadio sarà aperto non solo ai professionisti, ma anche agli appassionati di questo sport.